[tratto da “Il profeta del vento”]

 

[…] “Quando andrai dalla tua gente, di’ ad essa di ritrovare questa predisposizione del cuore. Spesso la smarriscono perché non sono liberi. Se incontreranno la Verità, essi riavranno la Libertà. Ho bisogno di te, Natan. Mi vuoi aiutare a condurre fino ad essi il mio suono?”

“Sì” risposte Natan. “Che cosa dovrò dire?”

“Siate liberi. Voi lo sarete se sceglierete la vostra rotta.

Per la paura di dirigervi siete schiavi di ogni intemperia, vittime di ogni evento.

Non pensiate che nel vagare vi sia più Libertà che nell’andare. Gli scogli che si insidiano sotto il pelo dell’acqua che attraversate non hanno dubbi su questo.

E nei mille naufragi che accompagnano il vostro navigare senza direzione non imprecate contro il destino: non siate come il navigante che incolpa il vento della rotta della sua imbarcazione. Anche voi gli direste: non sai disporre le vele, non sai tenere saldo il tuo timone.

Accorgetevi pertanto delle vostre vele, recuperate il vostro timone.

 

Se non trovate motivi per farlo è solo perché nessuno vi ha mostrato bene la bellezza della vostra meta, ma voi avreste dovuto accorgervi che vi state spegnendo, che state bruciando senza ardere, che state invecchiando senza essere stati bambini.

 

Potreste tuttavia riacquistare la vostra matura infanzia in un solo giorno se, smettendo di ritenere tutto così definitivo, sapeste intendere la novità del vento che spazza via il vostro cielo grigio.

 

Finché non vi sarete fatti ricchi di tutto il vostro gran tesoro.

Senza questo tesoro la vostra vita non ha alcun sapore, ed anzi presto la vedrete trasformarsi in tedio, noia, angoscia, e disperazione.

 

Scoprite dunque la ricchezza della vostra vera libertà.

Siate liberi.

 

~~~~

[Leggi la recensione del libro]

2 Risposte

  1. Danilo

    Parlare di libertà in un sito che non permette nemmeno di copiare una frase che piace è un pò controsenso. Quando si fa qualcosa solo per “un guadagno” e fare numeri, si nota subito.
    Grazie lo stesso

    PS Cmq la frase era questa:
    …Se non trovate motivi per farlo è solo perché nessuno vi ha mostrato bene la bellezza della vostra meta, ma voi avreste dovuto accorgervi che vi state spegnendo, che state bruciando senza ardere, che state invecchiando senza essere stati bambini.
    Potreste tuttavia riacquistare la vostra matura infanzia in un solo giorno se, smettendo di ritenere tutto così definitivo, sapeste intendere la novità del vento che spazza via il vostro cielo grigio…

    …come vedete una mente veramente libera riesce cmq a copiare le vostre “perle”

    Rispondi
    • Leggere - Facile

      Gentile Danilo,

      la necessità di bloccare il “copia – incolla” è legata alle menti non così “libere” che navigano sul web.
      Certamente è un peccato che un estratto come questo non si possa facilmente trasporre da una parte all’altra, ma prevale l’esigenza di tutelare i contenuti (delle altre sezioni del blog).

      Siamo comunque contenti che il passo sia stato apprezzato, anche perché di solito scegliamo con cura quei frammenti di libri che ci hanno particolarmente colpito.
      E condividerne la lettura è l’obiettivo principale.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata